Menu
+39 081 953147
info@naturalbeauty.it
Sonnellino Pomeridiano

8 Segreti del Sonnellino Pomeridiano

Il sonnellino pomeridiano fa male o fa bene? La questione è antica e dibattuta, ma riserva sorprese: lo rivela la dottoressa Federica Farina, intervistata dall’Huffington Post, l’articolo ci è sembrato interessante, facciamo una breve sintesi.

Insonnia-cronica-300-©-aleutie-Fotolia.com_

1. Il pisolino dopo pranzo è una buona abitudine (ma non per tutti)

Il nostro corpo si concede solo due momenti in cui dormire: la notte e subito dopo pranzo. Un sonnellino pomeridiano, quindi, risponde ad un’esigenza del nostro organismo e può fare bene, ma non a chi soffre di insonnia. Chi dorme poco e male di notte, infatti, non recupera il sonno perso ed addirittura può aggravare ulteriormente il proprio fastidio.

30-min

2. Il pisolino non dovrebbe mai superare i 30 minuti

Dormire di pomeriggio dovrebbe servire a ristorarsi, superando la mezz’ora si corre il rischio di scombussolare i cicli del sonno.

ThanksgivingSleep

3. Il pisolino va fatto dopo pranzo (e non in altri momenti della giornata)

I cicli del sonno sono due e due soltanto: quello notturno e quello postpradiare (subito dopo pranzo). Sentire il bisogno di dormire in altri momenti della giornata può significare una cattiva qualità del sonno notturno, che è quello più importante.

_main_sleep_1

4. Troppi sonnellini ci rendono sonnolenti

Concedersi troppi sonnellini può portare ad aumentare il proprio bisogno di dormire e quindi ad uno sfalsamento del proprio livello di coscienza.

day-night1

5. Il giorno è fatto per stare svegli. E la notte per dormire

E’ importante capire che dormire di giorno non serve a recuperare il sonno perso di notte: durante la propria giornata non solo bisognerebbe essere sveglio, ma cercare di mantenersi attenti e vigili, in modo da coadiuvare il riposo notturno.

13f1a6d6-b874-4f16-9631-3e6b4e4a1c36

6. Cosa succede se non possiamo concederci la pennichella?

Il sonno postpradiale è un toccasana per chi dorme bene di notte, ma proprio questo fa in modo che ci si possa rinunciare senza subire particolari conseguenze.

siesta

7. Ogni cultura schiaccia un pisolino a modo suo

L’abitudine di dormire di pomeriggio varia, naturalmente, da contesto a contesto, specialmente da cultura a cultura. Se in alcune zone del Sud America, infatti, la “Siesta” è una tradizione, per gli abitanti di New York, ad esempio, è qualcosa di inimmaginabile.

sleep_stretch

8. Il sonnellino fa davvero bene al nostro corpo

Per una persona che non ha disturbi legati al sonno, la pennichella dopo pranzo apporta molti benefici: è una forma di ristoro, di pausa. “È una pratica che si inquadra nell’ambito di un sonno sano – spiega la psicologa – al risveglio può renderci più vigili, cognitivamente più efficienti”.

zoom_5451183_fase_rem

CONOSCI FASE REM?

Abbiamo capito che dormire bene di notte è fondamentale per tutto il nostro ciclo biologico, FASE REM è l’integratore Natural Beauty per coadiuvare un sonno notturno sano e farti ritrovare vitalità durate tutta la giornata.

Commenta con Facebook

Cerca